Pinacoteca di Brera – Milano incontra l’arte

Fotografia del cortile esterno della Pinacoteca di Brera

Oggi lasciatevi andare alla vostra immaginazione!

È domenica e siamo a Milano, sei andato a fare il solito brunch domenicale da LùBar, hai mangiato il famosissimo toast con l’avocado e ora non sai cosa fare fino all’aperitivo con le amiche delle 18. Dove andare?

Beh, ci sono tante alternative: andare in Duomo, rimanere a casa a vedere qualche partita, fare un giro in Parco Sempione o visitare qualche museo?

Ecco, quest’ultima è la mia soluzione preferita!

Dopo una settimana stressante di studio o lavoro è bello concedersi una pausa dal mondo esterno proprio in uno luogo di cultura tranquillo dove poter riflettere e pensare a quello che si è fatto in settimana e rilassarsi un po’.

Perché è così importante la Pinacoteca di Brera?

La Pinacoteca di Brera è la principale galleria pubblica di dipinti a Milano. Contiene una delle più importanti collezioni di dipinti italiani, un risultato del programma culturale dell’Accademia di Brera, che è presente nella sede del Palazzo Brera. Per chi ama l’arte è sicuramente una meta da non perdere, soprattutto per chi vuole visitare la città di Milano e tutta la sua cultura.

Il percorso alla scoperta del Museo d’Arte di Brera è composto da 38 sale che possono quasi descrivere l’evoluzione dell’arte occidentale nei secoli.

Ci sono però anche alcune opere da non perdere: vale la pena programmare di trascorrere altri cinque minuti davanti ai grandi capolavori di questo museo durante la visita.


Ti potrebbe piacere: Cosa fare a Milano quando piove


Ecco la mia TOP 3:

Il Bacio di Hayez

Fotografia del quadro "il bacio" di Hayez

Il quadro che ci fa sognare un po’ a tutti.

Tra i rappresentanti del romanticismo all’interno della Pinacoteca di Brera c’è questo capolavoro dell’arte, ed il significato (a differenza di quanto appare) non ha nulla a che vedere con l’amore.

Il dipinto celebra infatti l’alleanza tra l’Italia e la Francia, data simbolicamente dai colori delle due bandiere nazionali.

Cristo Morto di Andrea Mantegna

fotografia del Cristo Morto del pittore Andrea Mantegna

Il Cristo Morto di Andrea Mantegna è una di quelle opere da non perdere all’interno della Pinacoteca di Brera!

Non è sicuramente un’opera che si vede spesso, la particolarità che la caratterizza è data dal punto di vista da cui il Cristo è dipinto ovvero sdraiato ed in punto di morte.

Sacra Conversazione di Piero dalla Francesca

Fotografia del quadro di Piero dalla Francesca

Questo dipinto di Piero della Francesca, detto anche Pala del Montefeltro o Pala di Brera, è un’opera di fama mondiale. In effetti, segnò la perfetta ricerca della prospettiva, della luce e della proporzione nella pittura rinascimentale.

Si tratta di un’opera rinascimentale che rappresenta la Madonna sul trono, con il bambino che dorme, la quale è circondata da santi ed angeli. Ad inchinarsi al suo cospetto il committente Federico Da Montefeltro.

Costi e prenotazioni per la Pinacoteca di Brera

È obbligatoria la prenotazione sul sito web della Pinacoteca di Brera. Il biglietto intero ha un costo di 15 euro ma è possibile applicare delle riduzioni al prezzo finale come gli under 25, docenti, studenti universitari, giornalisti e molti altri.

Inoltre è obbligatorio, per poter accedere, mostrare all’ingresso del museo il Green Pass.